Progetto di Zona

L'Opinel d'argento

#ESTOTESOCIAL


Social

Chi è online

 27 visitatori online
Home
IL MEMORIALE DELLA SHOAH RIAPRE
PER ACCOGLIERE I PROFUGHI

AGESCI Zona Milano si rende disponibile per aiutare la Comunità di Sant'Egidio per l'accoglienza profughi di questi giorni.

Dall'11 luglio 2016 riaprirà il Memoriale della Shoah per accogliere i profughi, molti dei quali attualmente dormono in strada. Servono volontari sia per il mattino che per la sera (escluse le sere di sabato, domenica e lunedì). Tutte le altre disponibilità sono ben accette.

 

Il Memoriale sarà aperto anche nei mesi di agosto e settembre vi indichiamo di seguito i turni che ad oggi sono scoperti.

  • Sera (dalle 20:00 alle 23:00 circa): 8 – 9 – 10 – 11 – 12 – 23 – 24 – 25 – 26 Agosto.
  • Mattina (dalle 7:00 alle 8:00, massimo 2 persone): 4 – 5 – 6 – 7 – 9 – 10 – 11 – 12 – 13 – 14 – 15 Agosto.

Per prenotarsi bisogna scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. indicando un recapito telefonico.
La tempestività dell'iscrizione vi darà modo di avere una scelta più ampia sul giorno e l'ora del servizio.

Vi chiediamo di non presentarvi come singoli ma di organizzarvi di comunità capi e/o come Gruppo includendo rover, scolte e genitori. Questo consente di svolgere il servizio tra persone già affiatate e permette di riportare l’esperienza in Gruppo, confrontandosi su una testimonianza forte.
Se si riesce ad avere una macchina è meglio per il trasporto del cibo.

 

Gli amici della Comunità di S. Egidio ci segnalano alcune cose che saranno utili, da qui a settembre, per l'accoglienza dei profughi.

Cosa portare:
  • Bottigliette da mezzo litro di acqua naturale (ne servono molte);
  • Frutta fresca e secca, molto graditi i datteri;
  • Latte a lunga conservazione;
  • Formaggini;
  • Tonno in scatola;
  • Merendine, brioches, biscotti, crackers confezionati, succhi di frutta monodose
  • Crema idratante per il corpo;
  • Guanti usa e getta;
  • Detersivo per il lavaggio a mano.
Cosa non portare:
  • vestiti.

Ringraziamo fin da ora le comunità capi e i Gruppi che riusciranno a portare questi generi di conforto, evidenziando la possibilità di coinvolgere anche i genitori dei ragazzi.